Maestri

Carla Fracci

Proveniente dalla scuola della Scala, perfezionatasi a Parigi, Londra e New York, Carla Fracci,  “L’eterna Giselle”, è considerata oggi una delle più grandi interpreti di ogni tempo acquistando fama di étoile di prima grandezza. Carla Fracci è universalmente considerata erede di Maria Taglioni, “Diva” del balletto e “Musa” della danza. 

Romantica ed espressiva, dotata di un bellissimo port de bras, è interprete ideale sia del repertorio classico, che interprete drammatica in Francesca da Rimini (1965), spiritosa in Coppelia(1961), lirica e intensa nel Lago dei cigni (1973). Qualità, queste, che le permettono di eccellere sia in creazioni contemporanee quali Romeo e Giulietta (1958) e Les demoiselles de la nuit (1964) sia nei numerosi balletti per lei concepiti dal marito, il regista B. Menegatti, e realizzati dal coreografo L. Gai.  Dal 2000 al 2010 ha diretto il corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma. Del 2013 è la sua autobiografia Passo dopo passo.


Amilcar Gonzalez

 Amilcar è nato a L'Havana (Cuba). Si è diplomato al National Ballet School of Cuba studiando con insegnanti del calibro di Mirta Hermida, Magaly Suarez, Laura Alonso, Ofelia Gonzalez e Pablo Moret. E' stato primo ballerino presso il Bavarian State Ballet, Les Ballettes De Monte-Carlo, il Zurich Ballet e The Hamburg Ballet. 

Ha ballato come solista in Vier Temperamente (George Balanchine), Grosse Fuge (Hans Van Manen), Giselle (Mats Ek), The Unsung (Josè Limòn), Bella Figura (Jiri Kylian). Inoltre ha preso parte a balletti di repertorio come Lady of the Camellias (John Neumeier), Don Quixote (Marius Petipa/Ray Barra). Tra i suoi premi si annoverano la medaglia d'oro al Concours International de la Dance (Parigi 1996) e medaglia di bronzo al Helsinki International Ballet & Choreography Competition (1995). 


Raffaele Paganini

Etoile Internazionale, Raffaele Paganini studia alla scuola di ballo del Teatro dell’Opera di Roma ed entra, dopo soli quattro anni, a far parte del corpo di ballo dell’Ente come ballerino solista.Diviene prontamente Étoile ed è ospite di numerose compagnie internazionali fra le quali: London Festival Ballet, Ballet Theatre Francais de Nancy, Balletto dell’Opera di Zurigo, Ballet Concerto de Puerto Rico, Teatro alla Scala di Milano, Teatro San Carlo di Napoli. Inoltre, dal 1988 è ospite fisso al Gran Gala internazionale “Le Don des Étoiles” (Canada). Il 2004 lo vede protagonista della nuova produzione del Balletto di Roma, Giulietta e Romeo, con musiche originali di Prokofiev e coreografie di Monteverde. Il tour teatrale fa registrare l’invidiabile record del tutto esaurito nelle 190 repliche in 104 dei maggiori teatri italiani. Successo bissato con le produzioni Carmen e Coppelia.


Marco Bellone 

Marco Bellone si diploma nel 2000 presso il Teatro alla Scala di Milano, successivamente si specializza in danza contemporanea all'Aterballetto di Reggio Emilia sotto la direzione di Mauro Bigonzetti. Lavora come solista e primo ballerino al Teatro Massimo di Palermo, al Maggio Musicale Fiorentino e per la compagnia del Balletto di Roma. Interpreta primi ruoli nelle produzioni di prestigiosi coreografi quali: Carolyn Carlson, Amedeo Amodio, Micha Van Hoecke, Mauro Bigonzetti, Fabrizio Monteverde, Milena Zullo, Eugenio Scigliano, Mario Piazza, Luciano Cannito, Lorca Massine. Ospite in numerosi festival e eventi di prestigio come nel 2006, dove viene scelto dal coreografo Amedeo Amodio, per interpretare il passo a tre tratto da "Romeo e Giulietta" accanto a Roberto Bolle e Alessandra Ferri, in occasione della "Notte Bianca" a Roma. Dal 2013 è Maitre/assistente coreografo per il Balletto Teatro di Torino sotto la direzione artistica di Loredana Furno, per il coreografo Matteo Levaggi, per il Teatro San Carlo di Napoli e per il Teatro Massimo di Palermo.

Ovidiu Chitanu